lunedì 28 dicembre 2015

INTERVISTA A ENZA VILLONI

Ciao Enza, benvenuta nel mio blog. Raccontaci qualcosa di te.

Mi chiamo Enza, vivo in provincia di Caserta, non sono sposata ma ho una bimba; convivo con il mio compagno e possiedo un cane. La mia vita è molto frenetica ultimamente, la famiglia mi dà un gran da fare! Il tempo per me è poco, e quando posso esco o mi dedico ad altre attività. 

La frequentazione di un Istituto d’Arte, la laurea a pieni voti all’Accademia di Belle Arti di Napoli e hai lavorato presso un centro di psichiatria. Dove trovi il è tempo per scrivere e come è nata questa passione? 

Beh, ad oggi tutte queste cose fanno parte del passato, non lavoro più in quel centro, sono laureata, e come ti dicevo, oggi è tutto diverso, comunque come allora, il tempo l'ho sempre ritagliato nelle ore mattutine o la sera tardi. 
La passione per la scrittura é nata tra i banchi di scuola ma anche prima grazie a un mio zio artista pittore e che ama scrivere poesie... é di famiglia.

Hai trascorso la tua infanzia in Inghilterra, cosa ricordi di questa esperienza? 

Praticamente tutto! Anni magnifici, ricordi bellissimi. Sono stati gli anni più belli della mia vita. Erano gli anni 70, ed è facile come si possa immaginare quanto fosse meraviglioso essere lì allora; le gite al castello di Enrico VIII, a Buckingam Palace prendevo in giro le guardie che erano come statue... buffi con quei loro cappelli alti e neri. Ricordo ancora quando andavo in giro a far la spesa con mamma... che malinconia... 

L’arte fa parte di te. Hai mai pensato di inserire questa tua passione nei tuoi romanzi? 

Non ci ho mai pensato... per il momento preferisco usare la fantasia, distaccarmi da quella che sono io. 

Tra i tuoi hobby figura anche il canto. Parlacene. 

Sì, anche se ho smesso un po'... mi è sempre piaciuto cantare, sono sempre stata un'autodidatta, ho frequentato per poco una scuola di canto, e partecipato a vari casting in passato tra cui: X- Factor e Italia's got talent; e persino ad un Full Immersion di tre giorni a Castrocaro per il festival; era il 2006, che emozione è stata cantare “Vivimi” di Laura Pausini, proprio sul palco dove lei ha fatto il provino a sua volta per partecipare al festival di Castrocaro... Purtroppo non mi hanno presa, ma è stata comunque una bellissima esperienza che porterò sempre nel mio cuore... a casa ho due tastiere, microfono e tutto ciò che serve per cantare, basi musicali ecc... ho anche fatto molto karaoke alle feste e ai matrimoni...  

Tra i generi letterari da te prediletti c’è anche il fantasy. Perché? 

Perchè ha un suo fascino... ti addentri in un mondo dove non sai cosa ti aspetta, e a dirla tutta, per un po' ti dimentichi della realtà... 

Nel 2014 esordisci con “La finestra sotto il ciliegio” in cui affronti un tema a te molto caro: la SLA. Cosa troveranno i lettori al suo interno? 

La vita vera. La sofferenza ma anche il coraggio di affrontare con l'amore di ogni giorno le difficoltà peggiori. Mia madre morì nel 2004 a causa di questa malattia, e tra il 2009/2010 decisi di mettere a disposizione di tutti la mia esperienza e quella dell'intera famiglia; si soffre tutti. Ho voluto fare ciò perchè molti non sanno cosa sia la SLA. 


http://www.ibs.it/code/9788897399230/villoni-enza/finestra-sotto-ciliegio.html



Quale messaggio vuoi trasmettere e quali tematiche affronti nel libro? 

Sicuramente il cercare sempre di affrontare i dispiaceri di petto, ma anche infondere coraggio a chi ha un destino simile. Solidarietà. 

Qual è stata l’idea per “La finestra sotto il ciliegio”? 

Una notte sognai un attore, Alessandro Gassman. Mi ci scontravo fuori una banca, mi fece un autografo sopra un bicchierino... (più uno scarabocchio illegibile) ecco, questo è stato l'input, e anche l'incipit del romanzo. Così è nata la storia d'amore tra Alex e Monica, lui attore, lei medico veterinario... 

Hai qualche altro progetto in cantiere? 

Sì, sono a più della metà di un Fantasy che ho iniziato anni fa. Spero di finire presto! 

È stato un piacere ospitarti nel mio blog. In bocca al lupo!

Per seguire Enza  ENZA VILLONI

1 commento:

  1. Una grande scrittrice piena di sentimenti ...

    RispondiElimina